Previous Next

Crostata di frutta fresca

Ingredienti

per la frolla con la ricetta di Luca Montersino

500 g di farina 00

300 g di  burro di panna fresca morbido

200 g di zucchero a velo

80 g di tuorli

1/2 bacca di vaniglia

1 g di sale

limone q.b. (non trattato, solo la buccia)

 

per la crema pasticcera

420 g di latte intero

100 g di panna fresca

160 g di tuorli

160 g di zucchero

18 g di amido di mais

20 g di amido di riso

1/2 bacca di vaniglia 

frutta fresca a piacere

 

Procedimento

Prepariamo la pasta frolla (il giorno prima meglio ancora) creando una fontana con la farina e lo zucchero a velo e inserendo i tuorli. Aggiungere il burro a pezzetti , i semini estratti dalla bacca di vaniglia con la punta di un coltello, la buccia grattuggiata del limone e un pizzico di sale. Impastare il composto e avvolgerlo nella pellicola come un panetto appiattito. Riporre in frigorifero almeno un'ora; se la preparate la sera prima è perfetto e ricordate che qualche giorno in frigorifero può stare. Per questa operazione potete utilizzare la planetaria con la foglia per impastare.

Prepariamo la crema pasticcera

In un pentolino antiaderente facciamo bollire il latte con  la panna.

Montiamo i tuorli con lo zucchero, uniamo il baccello di vaniglia (solo i semini, il baccello possiamo usarlo per profumare il latte) e l'amido di mais. Uniamo il composto al latte che sfiora il bollore e sempre mescolando lasciamo cuocere 1 minuto circa (deve addensarsi). Spegniamo e copriamo con pellicola (che sia adatta a stare a contatto con gli alimenti) e facciamo raffredare velocemente inserendo il contenitore in acqua e ghiaccio o nel freezer.

Stendiamo la pasta frolla e con il mattarello adagiamola nello stampo scelto imburrato ed infarinato. Con i rebbi di una forchetta bucherelliamo il fondo, copriamo con un foglio di carta forno e appoggiamo sopra i fagioli secchi o le apposite palline per la cottura alla cieca. Cuociamo in forno preriscaldato a 170 ° per 20/25 minuti, dipende sempre dal forno, fino a doratura comunque.

Lasciamo raffreddare su una gratella prima di riempire il guscio di frolla con la crema pasticcera.

Decoriamo con frutta fresca a piacere.  Questa crostata deve essere conservata in frigorifero. Se avanzate della frolla potete surgelarla.

 

 

© 2017 Cucinama di Elena Formigoni - FRMLNE61S67F704J. All Rights Reserved. Designed By Lepolis