Previous Next

Panini con patate viola

Questi panini sono preparati con patate viola Vitellotte  che hanno un colore anche in cottura acceso, ma se non le trovate potete utilizzare le patate viola delle Langhe o altre aggiungendo un pochino di colorante alimentare violetto. Oppure utilizzare delle patate a pasta bianca o gialla e i vostri panini saranno stupendi comunque e fioriti. In ogni caso anche in quest'ultimo caso potrete aggiungere della polvere di barbabietola essicata (o altro ingrediente) o del colorante alimentare in gel del colore preferito e personalizzare i vostri panini.

Oppure potrete preparare una pagnotta intera!

Qui trovate il reel del procedimento stencil sul profilo di Casa Facile

 

INGREDIENTI

400 g di farina 1

300 ml di acqua tiepida 37° circa

150 g di patate viola vitellotte

1 cucchiaino di sale fino

2,5 g di lievito secco istantaneo (oppure 7,5 g di lievito fresco)

 

PROCEDIMENTO

Mettete la farina un una ciotola, versate l'acqua e coprite con pellicola per alimenti e lasciate riposare per mezz'ora (autolisi).

Intanto cuocete le patate: lavatele, asciugatele, bucherellate la buccia con i rebbi di una forchetta, avvolgetele una per una con pellicola per alimenti e cuocete in microonde per circa 5 minuti (devono risultate morbide, cotte).

Dividete le patate e schiacciatele con lo schiacciapatate. 

Munite la planetaria con il gancio. Inserite nella ciotola la farina, le patate, il lievito ed iniziate ad impastare.

Aggiungete il sale e continuate ad impastare (circa 8 minuti).

Riponete l'impasto in una ciotola coperta a lievitare per 3 ore. Io ho il forno con funzione lievitazione, ma il forno con lucina accesa è perfetto. L'impasto deve triplicare.

Ripredente l'impasto dategli qualche piega sulla spianatoia (tirate ripiegandolo il lato dell'impasto verso il centro, ripetete con l'altro lato) e rimettete in una ciotola coperta in frigorifero per 12 ore.

Riprendete l'impasto e dividetelo in tanti porzioni, grandi quanto volete i vostri panini (potete usare una bilancia per averli tutti uguali).

Prendete ogni impasto e fatelo 'pirlare', cioè appoggiate sopra il palmo della mano e con movimenti rotatori dategli la forma (qui potete vedere il passaggio).

Appoggiateli su una teglia coperta di carta forno e riponete a lievitare ancora mezz'ora o 1 ora.

Utilizzate uno stencil (oppure createlo voi scaricando il soggetto da web; ricalcatelo su carta forno, ritagliatelo) per personalizzare i vostri panini o la vostra pagnotta. Appoggiate lo stencil sui panini e spolverizzte con farina bianca.

Infornate per circa 20 minuti a 180 ° (a seconda del forno) e in questo modo i panini saranno cotti e non perderanno il loro colore, anche se ovvio si scuriranno dato che formeranno la crosticina. Se amate il pane con una crosta importate potete cuocerli a 200/220 ° ma il colore esterno cambierà di più, la mollica invece resterà viola. Nel caso li prepariate con patate non colorate potrete cuocerli come preferite.

In ogni caso il decoro con farina sarà sempre ben evidente.

© 2020 Cucinama di Elena Formigoni - FRMLNE61S67F704J. All Rights Reserved. Designed By Lepolis